Problemi relazionali

Disturbi di Personalità e problemi relazionali 

Curare i Problemi relazionali con la Psicoterapia 

“L’acqua vince su tutto perché si adatta a tutto”
Lao Tse

 
Dal punto di vista  psicologico ognuno di noi costruisce la realtà che poi gestisce o viceversa subisce.
Ciò significa che la nostra percezione delle cose costruisce la realtà dei nostri comportamenti e viceversa.

Ogni essere umano ha dunque delle modalità ridondanti (ripetitive) di percezione della realtà e di conseguenti modalità reattive  che esprime a livello delle 3 aree fondamentali di relazione:

  • Relazione con se stesso
  • Relazione con gli altri (nella coppia, nella famiglia, ecc.)
  • Relazione con il mondo (nel lavoro, a livello sociale, ecc.)

Sulla base di queste premesse, si può affermare che un problema relazionale è l’effetto disfunzionale di un irrigidimento della modalità di percepire e reagire ad una determinata realtà, che crea disagio alla persona in una o più aree di relazione.

Risolvere un problema relazionale (di coppia, familiare, sul lavoro, ecc.) significa perciò lavorare sulle modalità di percezione e reazione che adotta il soggetto nei confronti di se stesso, gli altri e il mondo circostante.

Secondo questa prospettiva, anche quelli che in Psichiatria e Psicologia Clinica vengono definiti Disturbi di Personalità sono identificabili con sistemi percettivo-reattivo estremamente irrigiditi.

Hai qualche domanda? clicca qui

 

 

 

Vai alla Home page

Lascia un commento