Disturbi sessuali

Psicologo disturbi sessuali Roma

Curare i Disturbi sessuali con la Psicoterapia

La vita è una malattia mortale che si trasmette per via venerea
George Bernard Shaw

Difficoltà o disturbo dell’erezione
Si intende la ricorrente o persistente impossibilità da parte del maschio di raggiungere o mantenere l’erezione fino al completamento del rapporto sessuale.
Non è derivato da un problema di tipo organico o dall’utilizzo di sostanze o alcool.
In genere è l’effetto di un circolo vizioso psicofisiologico legato all’ansia da prestazione e al conseguente tentativo di controllo volontario sull’erezione che crea l’effetto paradossale dell’incapacità erettile.

Disturbo dell’eccitazione sessuale femminile
Si tratta dell’incapacità di raggiungere o mantenere fino al completamento dell’attività sessuale una risposta adeguata di eccitazione, per cui sono assenti o insufficienti la lubrificazione e la tumescenza dei genitali.
Di solito è l’effetto del circolo vizioso del tentativo volontario di provocare l’eccitazione che però la inibisce.

Eiaculazione precoce
È un problema che prevede la ricorrente o persistente presenza di eiaculazione a seguito di una minima stimolazione sessuale prima, durante o poco dopo la penetrazione.
Quando non sia presente una causa organica, è l’effetto dell’eccesso di controllo che paradossalmente fa perdere il controllo.

Vaginismo
È uno spasmo involontario della muscolatura del terzo esterno della vagina che interferisce con il rapporto sessuale, causando notevole disagio fino all’impossibilità della penetrazione.

Dispareunia
Si intende un ricorrente o persistente dolore genitale durante il rapporto sessuale in un maschio o una femmina.
Il dolore può essere sia lieve che intenso e provoca notevole disagio personale e interpersonale

Disturbi del desiderio
Si intende sia il calo del desiderio (Desiderio Sessuale Ipoattivo), che la totale assenza di desiderio (Disturbo da Avversione Sessuale).
Nel primo caso ci si riferisce alla scarsità di desiderio sessuale che porta all’evitamento di contatti sessuali.
Per quanto riguarda l’avversione sessuale, è caratterizzata da estremo rifiuto ed evitamento di tutti, o quasi, i contatti genitali con un partner sessuale.
In alcuni casi alla base di questo problema ci può essere una fobia (per i genitali, lo sperma, le secrezioni vaginali ecc.).

Disturbo dell’orgasmo femminile
Si tratta della ricorrente o persistente assenza dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione normale
Come la maggior parte di questi problemi è legato ad un circolo vizioso di tipo ossessivo.

Hai qualche domanda? clicca qui

Disturbo dell’orgasmo maschile
È un ricorrente o persistente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione normale
In sostanza il maschio non raggiunge l’eiaculazione o lo fa con molto ritardo.

Parafilie
Una parafilia è una perversione o una deviazione sessuale, ovvero un disturbo caratterizzato da modalità di eccitazione sessuale che prevede fantasie e/o comportamenti fuori dalla norma, che causano forte disagio personale e/o sociale.

Parafilie più frequenti:

  • Esibizionismo:  fantasie, impulsi o comportamenti ricorrenti, e intensamente eccitanti sessualmente, che prevedono in pubblico l’esposizione dei genitali o la masturbazione.
  • Feticismo: fantasie, impulsi o comportamenti ricorrenti, e intensamente eccitanti sessualmente, che prevedono l’utilizzo di oggetti inanimati (scarpe, biancheria intima, oggetti progettati per la stimolazione tattile dei genitali, ecc.).
  • Frotteurismo: fantasie, impulsi o comportamenti ricorrenti, e intensamente eccitanti sessualmente, che comportano il toccare e lo strofinare i genitali contro una persona non consenziente.
  • Pedofilia: fantasie, impulsi o comportamenti ricorrenti, e intensamente eccitanti sessualmente, che comportano attività sessuale con uno o più bambini prepuberi (in genere al di sotto dei 13 anni)
    Il disturbo può essere esclusivo (rapporti solo con i bambini) o non esclusivo (sono presenti anche rapporti con adulti) e può essere limitato o meno all’incesto.
  • Voyeurismo: fantasie, impulsi o comportamenti ricorrenti, e intensamente eccitanti sessualmente, che comportano l’atto di osservare un soggetto mentre è nudo, si spoglia o è impegnato in attività sessuale.
  • Coprofilia: il piacere sessuale è tratto soltanto dalla vista o dalla manipolazione di feci.
  • Urofilia: Il piacere sessuale è derivato dall’osservare il partner nell’atto della minzione o dall’essere asperso di urina.
  • Necrofilia: l’oggetto indispensabile per raggiungere l’eccitazione sessuale è rappresentato da cadaveri.
  • Gerontofilia: contrariamente alla pedofilia, l’oggetto che provoca eccitazione sessuale è la persona anziana.
  • Zoofilia: Il piacere sessuale è raggiunto tramite rapporti con animali.
  • Masochismo sessuale: fantasie, impulsi o comportamenti ricorrenti, e intensamente eccitanti sessualmente, che comportano l’atto reale di essere umiliato, picchiato, legato da uno o più partner.
  • Sadismo sessuale: fantasie, impulsi o comportamenti ricorrenti, e intensamente eccitanti sessualmente, che comportano azioni reali di infliggimento di dolore fisico e/o psicologico al partner.

Vai alla Home page

Lascia un commento