La coppia – pensiero ottimista e pessimista

La coppia – pensiero ottimista e pessimista

La coppia – pensiero ottimista e pessimista. Come sappiamo, ottimisti e pessimisti, che sono ben diversi dagli introversi o estroversi,  vivono in mondi differenti e reagiscono alle stesse circostanze in modi completamente diversi.

Quali sono i problemi che si riscontrano in un pensiero ottimista e quale in uno pessimista all’interno di una relazione di coppia

Facciamo un esempio.

Una sera, prima di uscire, una donna chiede al marito di fare il bagno ai figli e di metterli a letto. Al suo ritorno li trova tutti sul sofà intenti a guardare la tv.

Una reazione potrebbe essere: «Non ci posso credere! Perché non riesce a fare la più piccola cosa che gli chiedo di fare? Perché devo essere sempre io quella che grida ai bambini di andare a letto?».

Troppo infuriata per parlare, spegne bruscamente la tv e spedisce i bambini a letto. Dopo un lasso di tempo carico di tensione, comincia a rammaricarsi della sua rabbia e a pensare scontenta: «Mi odio quando faccio così! Ma vorrei che fosse più comprensivo! Non si interessa affatto a me, ecco perché reagisco in questo modo. Il nostro matrimonio è un fallimento…».

I pensieri negativi si ingrandiscono come una palla di neve che rotola giù da un pendio. Ma c’è un altro modo di reagire alla stessa situazione. È altrettanto possibile, trovandoli tutti a guardare la tv, dire:

«Perbacco, siete ancora svegli? È così interessante il programma? Bene, allora fatemelo vedere un po’ insieme a voi, ma tra poco dovrete andare a letto».

Una persona che reagisce in questo modo potrebbe pensare: «Oggi ha voluto passare un po’ di tempo con i bambini», lasciar perdere la rabbia iniziale e adottare un atteggiamento positivo.

Condividi questo articolo sul tuo social network preferito

Lascia un commento