Le dimensioni dell’amore

Le dimensioni dell’amore – Dipendenza

La maggior parte della gente vive l’amore in questa dimensione: la dipendenza.

Marito e moglie, spesso dipendono l’uno dall’altro. Si sfruttano, si dominano e si possiedono a vicenda, e reciprocamente riducono l’altro ad una merce. Questo è ciò che accade nella stragrande maggioranza dei casi. Ecco perché l’amore, che dovrebbe dare gioia e sollievo, invece di aprire le porte del paradiso, apre soltanto quelle dell’inferno.

Le dimensioni dell’amore – Indipendenza

Di tanto in tanto si vive l’amore in questa dimensione: l’indipendenza.

Ma anche in questa dimensione, il conflitto è sempre presente e difficilmente si è pienamente soddisfatti. Raramente si trova quel giusto compromesso che permette di raggiungere accordi soddisfacenti. Entrambi vivono in modo indipendente e nessuno dei due è pronto a scendere a compromessi. Essi si danno reciproca libertà, ma in tale stato non c’è mai posto per il NOI ma solo per l’IO e la loro ‘unione‘ è caratterizzata solo dalla indifferenza. Entrambi vivono nei propri spazi e il loro rapporto è  solo molto superficiale. Entrambi hanno paura di penetrare la profondità dell’altro, perchè entrambi sono più attaccati alla propria libertà che all’amore.

Le dimensioni dell’amore – Interdipendenza

A volte però, assai raramente, accade che la relazione è vissuta in maniera piena. come se respirassero uno per l’altra, come se fossero  un’anima in due corpi: ogni volta che ciò accade, accade l’amore.

Come cambiare

La dimensione della completezza è pienamente vissuta da pochissime coppie; tale posizione, il più delle volte è stata  raggiunta senza il minimo sforzo, semplicemente perchè si è l’uno per l’altro. In tutti gli altri casi, e se c’è un reale sentimento e il malessere è vissuto con dolore, c’è la possibilità di ‘correggere‘ tutta quella serie di eventuali ‘errori cognitivi‘ che impediscono il raggiungimento di una relazione matura e reciprocamente gratificante. Una terapia individuale oppure di coppia, rappresenta nel nostro mondo la più valida soluzione al problema.

Condividi questo articolo sul tuo social network preferito

Lascia un commento