Sono un transessuale e voglio cambiare sesso

Di seguito viene descritto un possibile percorso, il cui iter raramente è uguale per tutti, dal momento che ognuno deve scegliere il suo.  Del resto, il percorso (detto di transizione), che permette ad un/a transessuale di cambiare il sesso biologico, è molto lungo e permette una riassegnazione chirurgica del sesso, è regolamentato in Italia dalla legge. 

L’iter di  transizione e’ il seguente:

  1. Il soggetto ‘sente’ un disagio legato al proprio genere e comincia a farsi tante domande.
  2. Decide di chiedere a professionisti al fine di ‘capire’ meglio il proprio disagio oppure di chiedere terapie ormonali  e chirurgiche. Inizia così un percorso psicologico. Tale percorso è fondamentale e non deve essere vissuto come un obbligo ma come una fase necessaria per conoscere meglio se stessi e tutto ciò a cui andrà incontro. Va visto come teraputico e diagnostico, con l’obiettivo di fare una giusta valutazione della propria realtà, ma anche di sostegno al percorso (che sarà lungo e difficile) cui si va incontro. Tale percorso accompagna il soggetto fino all’operazione chirurgica ma se necessario anche dopo.
  3. Dopo sei mesi, si valuta l’opportunità della terapia ormonale previa approvazione di un altro professionista: l’endocrinologo. Tale terapia è molto utile perché ha degli effetti sul soggetto, che possono fungere da ‘spinta’ per continuare oppure per interrompere il processo. Tale terapia, dopo la riconversione chirurgica, non smetterà più dal momento che dovrà quotidianamente fornire gli ormoni necessari.
  4. A questo punto il soggetto dovrebbe cominciare a vivere ‘come se fosse’ del sesso a cui desidera appartenere (assumendo comportamenti e abbigliamento congrui, etc). Questa fase darà un feedback in merito a ciò che accadrà, definitivamente, dopo l’operazione. Ovviamente il feedback ci dirà se continuare e smettere. 
  5. Iter legale. Dopo due anni (precedenti fasi), i professionisti scrivono una relazione utili alla richiesta da presentare al tribunale di residenza, l’unico in grado di dare l’autorizzazione all’intervento.  Dopo l’intervento e seguendo i dettami della legge 164/82 del  decreto  150/2011, art. 31, comma 4, sarà possibile, presentando sempre richiesta al tribunale di residenza, ottenere da questi l’autorizzazione alle necessarie variazioni anagrafiche a cui far seguire le rettifiche a tutti i documenti (patente, conti corrente, passaporto, etc).
  6. La Riconversione Chirurgica di Sesso (RCS) oppure, il Sex reassignment Surgery (SRS). Si entra in lista di attesa (dopo l’autorizzazione del giudice) in uno dei centri che effettuano questo tipo di intervento (che può durare qualche mese fino a qualche anno) in funzione del tipo di struttura (che può essere pubblica ma anche privata). 
    • L’iter chirurgicoCambiamento uomo vs donna
      • Mammoplastica additiva (protesi per il seno)
      • vaginoplastica (asportazione pene e testicoli e ricostruzione vagina)
      • riduzione pomo di Adamo
      • asportazione ultime due costole
      • eliminazione barba (laser)

      Cambiamento donna vs uomo

      • L’iter chirurgico è molto più complesso. Si inizia con una Adenectomia sottocutanea (riduzione volume mammario) a cui segue l’asportazione della ghiandola mammaria.
      • l’Istero–annessectomia ( asportazione utero e ovaie)
      • Falloplastica

      Il soggetto decide se fare tutto o in parte gli interventi di cui sopra

  7. Il reinserimento nell’ambito relazionale e sociale. Questa attività inizia prima (vedi punto 4), ma ovviamente si completa dopo la fase 6 e la conclusione della 5 ovvero la fase legale. Ora tutto è cambiato, non siamo più ciò che eravamo prima anche dal punto di vista legale. In questa fase si deve ‘confermare’ al mondo intero il proprio status.
  8. Incontri di verifica, da fare nel tempo con lo scopo di verificare l’inserimento sociale, gli aspetti psicologici e fisici, verificare l’efficacia delle terapie ormonali etc. Tali incontri dovrebbe avvenire, a regime, almeno una volta l’anno in assenza di problemi particolari.

Questa è una sintesi veloce i cui approfondimenti dei vari punti possono essere letti in altri articoli legati al presente. 

Autore dell'articolo: domenico bumbaca